top of page
  • Immagine del redattoreGuido Bonatti

Plutone in Acquario nella Storia: dal 1041 al 1063 d.C.

Continua il nostro viaggio nella Storia iniziato qui per studiare i precedenti passaggi di Plutone in Acquario e cercare di trarre alcuni suggerimenti per interpretare l'attuale transito che durerà fino al 2043.


Nel periodo che va dal 1041 al 1048 d.C. viene datata l'invenzione di un primo sistema di stampa a caratteri mobili da parte di un tipografo cinese di umili origini, tale Bi Sheng: "i fragili caratteri di Bi Sheng (incisi nella porcellana, ceramica di argilla viscosa, induriti nel fuoco e assemblati in resina) non si prestavano per la stampa a larga diffusione" (fonte: Wikipedia).


Nel 1044 viene pubblicato il manuale Principi generali del classico della guerra, in cui sono descritte armi da fuoco con l'indicazione delle formule per la composizione della polvere da sparo.


Sempre nello stesso manuale ritroviamo la prima menzione scritta che si riferisce in modo esplicito allo strumento della bussola: "C'è la descrizione di un 'pesce' di ferro 'che punta a sud che galleggia in una ciotola d'acqua, allineandosi a sud. Il dispositivo è consigliato come mezzo di orientamento 'nell'oscurità della notte'. Nei Principi generali del classico della guerra si afferma: "Quando le truppe incontravano tempo cupo o notti buie e le direzioni dello spazio non potevano essere distinte... facevano uso del carrello [meccanico] che punta a sud, o del 'pesce che punta a sud'. Ciò veniva ottenuto dal surriscaldamento del metallo (soprattutto se acciaio), un processo oggi noto come termorimanenza, e sarebbe stato capace di produrre un debole stato di magnetizzazione" (Fonte: Wikipedia).


Nei primi anni del transito di Plutone in Acquario dal 1041 al 1063 d.C. assistiamo anche a un periodo molto turbolento all'interno della Chiesa che culmina nella convocazione, richiesta dall'imperatore Enrico III, del Concilio di Sutri (20 dicembre 1046): il Concilio doveva porre fine ai disordini fra diversi candidati rivali al papato.


Per dare un'idea del momento storico riportiamo soltanto questo estratto da Wikipedia: "Dinanzi all'assemblea Gregorio (VI, n.d.r) confessò che aveva 'in buona fede e semplicità' comprato il papato da Benedetto IX nel 1045". Dopo la partenza di Benedetto nel settembre 1044, il vescovo di Sabina si era autoproclamato papa per costrizione dei Crescenzi, con il nome di Silvestro III. Nel 1045 Benedetto IX tornò a Roma e rinnovò le sue pretese al papato, per poi rinunciarvi e vendere il titolo al padrino Giovanni Graziani, che divenne Gregorio VI (fonte: Wikipedia).


Il 4 luglio 1054 viene avvistata dagli astronomi cinesi l'esplosione di una supernova di eccezionale grandezza, di circa quattro volte più luminosa di Venere e che restò visibile anche di giorno per più di tre settimane. Supernova 1054, come è ora denominata, si situa nella costellazione del Toro (Plutone in Acquario quadrato al segno del Toro?, n.d.r.) e il residuo di quella conflagrazione è ciò che oggi riconociamo come Nebulosa del Granchio (fonte: Oxford Reference; articolo su Wired).


Sempre in questo periodo, il 16 luglio 1054, il patriarca di Costantinopoli Michele I Cerulario viene scomunicato dalla Chiesa di Roma (da un delegato del papa del momento: ebbene sì, ancora un leone, Leone IX questa volta): è lo Scisma d'Oriente da cui si separano i due rami della cristianità, quella romano-cattolica da un lato e quella orientale ortodossa dall'altro. (Fonte: National Geographic online).


Nel 1059 (12 aprile) papa Niccolò II emana la bolla In nomine Domini con cui viene abolito il cosiddetto privilegio ottoniano: l'elezione del papa viene riservata ai soli cardinali vescovi, escludendo di fatto il potere laico e il popolo dall'elezione del pontefice. (fonte: National Geographic online).


Questo si può considerare il primo atto o uno dei primi eventi notevoli di quella che viene ricordata come la "lotta per le investiture", un duro scontro politico tra Chiesa e Impero che si può collocare temporalmente tra il 1076 e il 1122.



Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page