top of page
  • Immagine del redattoreGuido Bonatti

Giove in Gemelli o il folletto impertinente, in transito dal 25 maggio 2024 al 9 giugno 2025

Il 25 maggio 2024 Giove cambia segno ed entra in Gemelli!


Un cambio di elemento, da terra (Toro) ad aria (Gemelli appunto), che suona come un'avvisaglia del mutamento più ampio che si sta verificando nel cielo astrologico e che vedrà sempre più protagonista l'elemento aria, con Plutone sempre più stabilmente in Acquario, Urano in Gemelli già dal 7 luglio 2025 e il sostegno "focoso" da parte di Nettuno che entrerà nel segno dell'Ariete a fine marzo 2025.


Peer Gynt

Insomma, è chiaro che il passaggio di Giove dal Toro al Gemelli si inserisce in un quadro molto più ampio di cambiamento dal punto di vista astrologico.


Dopo la fase funesta degli anni 2019-2023, con il crollo dell'Indice Ciclico Planetario, assisteremo adesso alla fase inversa, cioè alla risalita clamorosa dell'Indice barbaultiano, e anche se adesso ci può sembrare impossibile, ci apprestiamo a vivere un momento di benessere e di espansione che i più giovani non hanno nemmeno mai sperimentato in vita loro.


Ed è chiaro che la qualità dei simboli e degli elementi in ballo è importante per chiarire la natura di questo movimento di risalita: stiamo passando cioè dalle rocciose, fredde e impervie terre del Capricorno (ricordate la sovrapposizione Giove, Saturno, Plutone in Capricorno nel 2020? Credo di sì...) alla purissima aria invernale dell'Acquario, che presto verrà fatta vibrare dalle scosse elettriche di Nettuno in Ariete e sarà invitata a scrollarsi un po' di dosso il suo raziocinio ideologizzante grazie alla giocosità adolescienziale, un po' sbarazzina, dell'aria gemellare (Giove prima e Urano poi, nel terzo segno dello Zodiaco).


Ricordiamo in breve che cosa rappresenta Giove: in analogia con il pianeta, che "gira maestosamente intorno al Sole (...) tirandosi dietro il corteo di numerosi satelliti" (A. Barbault, Trattato pratico di astrologia, Ed. Astrolabio, 1979, Roma, p. 115), Giove corrisponderebbe a un principio di espansione, di abbondanza, di ordine sociale, di autorità (benevola, magnanima).


Con l'ingresso di questo pianeta nel segno dei Gemelli siamo quindi destinati a vivere un periodo di espansione delle simbologie collegate con il terzo segno dello Zodiaco.


Assisteremo quindi a un incremento della mobilità, fisica e mentale, delle persone; un aumento della curiosità e della seta di conoscenza per cui con ogni probabilità i social network e il social networking vivranno un periodo di rinnovato splendore.


L'instabilità negli scopi, l'estrema versatilità (signoria di Mercurio) così tipiche nel Gemelli trovano le loro ombre, i loro lati negativi, in una certa dose di superficialità e di infantilismo.


Purtroppo, almeno per la stagione di Giove in Gemelli (circa un anno da ora), non mi aspetto miglioramenti sensibili del livello di qualità del dibattito pubblico ma è chiaro che questa tendenza, con Plutone in Acquario, andrà a cambiare significativamente nei prossimi anni. Per il momento, e sicuramente temo ancora per un annetto, continuerà ad essere un brutto periodo per chi non ama il gossip, il pettegolezzo, così caro al Gemelli.


Mi sembra chiaro però che Giove nel terzo segno dello Zodiaco, formando un trigono d'aria con Plutone in Acquario, andrà ad espandere anche l'apporto simbolico di quest'ultimo, importante, transito che stiamo vivendo. Si tratterà credo, con buona dose di probabilità, di una vera e propria crescita esplosiva della comunicazione applicata all'intelligenza artificiale.


L'esaltazione di Plutone nel segno dei Gemelli mi fa pensare purtroppo anche ai rischi per la nostra sicurezza: video deepfake, simulazioni artificiali di voci di persone reali e altri strumenti tecnologicamente avanzati di spionaggio potrebbero conoscere una stagione molto florida quest'anno! Perciò, anche nel nostro piccolo, facciamo molta attenzione ai problemi che possono derivarci dagli attacchi alla cybersecurity.


Da ultimo - ma non in ordine di importanza - il lato economico: quest'anno temo niente di esaltante, ma nemmeno di sconvolgente. Giove in Gemelli è, tecnicamente, in esilio, cioè all'opposto della sua signoria tradizionale, individuata nel segno del Sagittario. Questo dato insieme al rapporto "stridente", conflittuale, di Giove in Gemelli con Saturno in Pesci di transito mi fanno pensare che l'inflazione non mollerà e che gli istituti finanziari saranno costretti a rimangiarsi la parola (Saturno quadrato a Giove), e a non togliere il pedale dal freno dei tassi di interesse ancora piuttosto elevati.


Giove in Gemelli è come un folletto impertinente che aspira a vivere in maniera gioiosa e che ha gran sete di conoscere tutto, mentre Saturno in Pesci è il vecchio che lo obbliga a non allontanarsi troppo da casa, e a non essere troppo frettoloso, perché è ancora tempo di riflettere e di sanare le vecchie ferite.


Ma il tempo è dalla parte dei segni d'aria. La spinta propulsiva di una nuova primavera è ormai inarrestabile e il folletto impertinente chiamato Giove in Gemelli ne è solo un'anticipazione relativamente innocua.









Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page