• Guido Bonatti

Dal Podcast: il segno dell'Ariete

Ho appena lanciato un podcast in cui descrivo le caratteristiche basilari del segno dell'Ariete.


Alcune premesse fondamentali, che troverete anche nella puntata che ho registrato:


- Appartenere al segno dell'Ariete (su questo significato di appartenenza e più in generale di identità bisognerà ritornarci) significa soltanto che si è nati dal 20 marzo al 20 aprile di un determinato anno; ma il profilo astrologico di una persona è molto più ricco e variegato del semplice segno "solare" (ovvero dove si colloca il Sole al momento della nascita di un individuo sulla circonferenza che rappresenta lo Zodiaco) ed è opportuno conoscerlo in dettaglio attraverso la lettura del proprio tema natale (clicca qui per chiedermi un consulto);


- Quando si analizzano i segni zodiacali, è importante ricordarsi che ogni simbolo zodiacale porta in sé anche l'ombra del simbolo a lui apposto nello Zodiaco. L'asse che si viene a formare tra i simboli opposti (in questo caso Ariete-Bilancia) non è l'unico dato relazionale che è opportuno considerare quando si analizza il singolo segno dello Zodiaco (mi viene in mente ad esempio la comune appartenenza a un elemento simbolico come ad esempio, nel caso dell'Ariete, l'elemento "fuoco") ma certamente è quello più importante.


Nella puntata ho cercato di riassumere le simbologie fondamentali che stanno alla base della simbologia dell'Ariete:


- Il concetto di "inizio": il momento della nascita di un bambino, lo schiudersi di un seme;

- Il (brusco) passaggio dallo stato di quiete allo stato di movimento; dinamicità;

- Energia incontrollabile: analogia con il fulmine.


Non mi resta che dirvi: buon ascolto!


Post recenti

Mostra tutti